4 Anni dopo la Strage di Viareggio

Questo il discorso che abbiamo presentato oggi in aula per ricordare le vittime dell’incidente ferroviario di Viareggio del 29 giugno 2009:

Qualche giorno fa, il 29 Giugno, a Viareggio, si commemorava il quarto anniversario della strage ferroviaria del 2009, in cui persero la vita ben 33 persone a causa di una sequenza di esplosioni di gas gpl fuoriuscito da una cisterna trasportata da un convoglio deragliato nella stazione di Viareggio.

Dopo 4 anni, in questi giorni, è ancora in corso l’udienza del gup che vede coinvolti 32 imputati.

A quanto pare la causa dell’incidente sarebbe da attribuire al cedimento strutturale di un asse del carrello del primo carro-cisterna che trasportava il GPL. Questa modalità di rottura è tipica degli assili ferroviari e per prevenirla sono previste stringenti procedure cicliche di controllo, che nel caso specifico non sarebbero state rispettate.

E quindi con tristezza e rabbia notiamo come ancora una volta è la mancanza di Sicurezza sul Lavoro a causare altre morti. Sicurezza sul Lavoro che in Italia non è sicuramente la priorità di questo Governo, come vedremo anche nel Decreto del Fare.

Tra gli indagati spicca il nome di