Startup Innovative: qualcosa si muove

La normativa riguardante le Startup Innovative e gli Incubatori Certificati è ancora “fresca di stampa” e anche per questo ancora risulta poco applicabile e consona alle varie realtà (vedi decreto-legge 179/2012).

L’innovazione, un miraggio per la realtà in cui riversa il Paese,  potrebbe apportare miglioramenti sia a settori di nuova concezione del lavoro sia a settori lavorativi della nostra tradizione, come l’artigianato e il settore manifatturiero.

Sto seguendo questo argomento direttamente,  incontrando varie realtà che gravitano nel mondo delle startup innovative e degli incubatori italiani; solo così si possono capire le varie problematiche, le soluzioni adottate e le innumerevoli difficoltà che incontrano le startup alla nascita e durante lo sviluppo dei vari progetti innovativi.

Durante la discussione dell’Atto Camera n.1458, divenuto legge n. 99 del 2013

Basta Morti per lo Spettacolo [Risoluzione]

Qualche giorno fa ho presentato una Risoluzione in Commissione  per porre l’attenzione sugli incidenti e le morti che avvengono durante gli spettacoli Live, chiedendo un impegno del Governo per assumere iniziative volte alla tutela e alla salvaguardia dei lavoratori che operano in questo settore.

Risoluzione in Commissione 7/00098

La XI Commissione,
premesso che:
il 12 dicembre 2011 a Trieste perdeva la vita il 20enne Francesco Pinna, studente impegnato nell’allestimento del palcoscenico per lo show dell’artista Jovanotti;
il 5 marzo 2012 Matteo Armellini, perdeva la vita a Reggio Calabria durante l’allestimento del palcoscenico per il concerto dell’artista Laura Pausini a seguito di un cedimento strutturale della struttura reticolare;
a un anno e mezzo dalla morte di Matteo Armellini si consumava l’ennesima tragedia durante lo smontaggio della struttura di palco allestita per il concerto dei «Kiss», vittima un altro lavoratore: Khaled Farouk Abdel Hamid;
tali tragici eventi, semmai ce ne fosse bisogno, confermano come i lavoratori del settore operino in condizioni di elevato rischio, amplificato, sovente, dalla mancanza di revisione dei materiali assemblati e da un’organizzazione dei cantieri basata più sulla consuetudine che sulle regole e il rispetto delle leggi;

Il Teatrino dei Buffoni

“Signore e signori va in scena il Teatrino dei Buffoni…”

Un teatrino sorretto da una solida struttura è stato costruito nel tempo e sorretto ogni singolo giorno da dei “Buffoni”.

Un giorno si dice una cosa il giorno dopo dietro le quinte se ne fa un’altra.

Poco male, la gente non ha mezzi per informarsi adeguatamente e quei pochi che hanno vengono gestiti dalla “compagnia dei buffoni”.

Così la compagnia dei buffoni può continuare a mettere in scena, giorno dopo giorno, lo stesso spettacolo di grande successo e che attira moltissimi spettatori.

I cittadini, ora come non mai, sono gli spettatori paganti del “Teatrino dei Buffoni”.

In questi giorni va in scena l’opera 101/102.

Di che si tratta?

La locandina dell’evento, affissa a teatro indica: “Disposizioni urgenti in materia di IMU, di altra fiscalità immobiliare, di sostegno alle politiche abitative e di finanza locale, nonché di cassa integrazione guadagni e di trattamenti pensionistici” (Dl 102/2013); “Disposizioni urgenti per il perseguimento di obiettivi di razionalizzazione nelle pubbliche amministrazioni” (Dl 101/2013).

Gli spettatori sanno di dover pagare un biglietto molto salato, ma dalla locandina si pregustano uno spettacolo di grande valore che soddisferà le loro aspettative.

Bene mie cari, rimarrete molto delusi…

AAA Parlamento cercasi

Ci siamo quasi, tra meno di 24 ore ripartiranno i lavori di aula presso la Camera dei Deputati. Ci siamo lasciati dopo aver approvato gli ultimi decreti del Governo, un’insalata mista di tutto e di più. Abbiamo approvato undici decreti legge. Di questi, l’unico di iniziativa parlamentare è la ratifica di una convenzione internazionale. Questo…