Interrogazione C.I.L. Livorno: la risposta del Ministro

Il primo ottobre 2013 ho depositato una interrogazione parlamentare denunciando la grave crisi che stava colpendo la C.I.L. di Livorno.

La C.I.L. è un’azienda che ha per oggetto la produzione, la lavorazione di porcellane, ceramiche e materiali isolanti in genere, nata dalle ceneri del ramo «ceramiche industriali» della ex Richard Ginori.

Grazie agli attivisti di Livorno depositammo l’interrogazione e pubblicai un articolo: Situazione C.I.L. Livorno – Interrogazione in Commissione.

A distanza di 7 mesi abbiamo avuto una risposta in commissione da parte del Ministero dello sviluppo economico:

Facendo riferimento a quanto richiesto dagli on.li interroganti rappresento quanto segue.

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha sempre sostenuto che l’indicazione di origine obbligatoria sia un tema cruciale per la sicurezza dei prodotti e per il corretto funzionamento del mercato interno andando a colmare un vuoto legislativo a livello europeo. Infatti, l’indicazione del Paese di origine contribuisce a:

Incentivi Startup Innovative: risposta del Ministro

Il 14 Novembre 2014 avevo depositato una interrogazione in merito ai ritardi dei decreti attuativi che avrebbero permesso alle startup innovative di beneficiare di sgravi e benefici fiscali.

A tal proposito avevo pubblicato un articolo: Startup Innovative: ce la facciamo?

Nell’interrogazione ricordavo al Ministero che avevo precedentemente depositato un ordine del giorno che era stato accettato e impegnava il Governo ad: «adottare le necessarie iniziative tese a velocizzare il processo di attuazione della normativa contenuta nel decreto-legge 179/2012, con particolare riguardo nell’individuazione delle modalità attuative delle agevolazioni spettanti alle persone fisiche e giuridiche che intendono investire nel capitale sociale di imprese “start-up innovative”».

Dopo sei mesi abbiamo ricevuto una risposta questa mattina:

“(…) dopo aver ottenuto il 5 dicembre 2013 l’autorizzazione della Commissione europea come Aiuto di Stato compatibile, è stato firmato il 30 gennaio 2014 dai Ministri competenti (Ministro dell’economia e delle finanze e Ministro dello sviluppo economico) e pubblicato sull G.U. n.66 del 20 marzo 2014.

Gli incentivi sono, quindi, pienamente in vigore come è anche indicato nella Relazione al Parlamento del Ministro dello sviluppo economico sullo stato di attuazione della normativa a sostegno dell’ecosistema delle startup innovative del 1° marzo 2014. (…)”

 

Non è pensabile che per avere una risposta alle interrogazioni dobbiamo attendere mesi e mesi e in moltissimi casi nemmeno verrano mai date le risposte!

Dobbiamo rivedere insieme la normativa che regolamenta le startup innovative e fare in modo che ci sia un reale ecosistema delle startup innovative che coinvolge i nuovi imprenditori e tutti gli incubatori di idee.

Mastrapasqua: A volte ritornano

Vi ricordate del multipoltronato Antonio Mastrapasqua? Scopro che l’ex Presidente di INPS, famoso per i suoi conflitti di interesse tra diverse società insieme a moglie e fratello, proprio non riesce a stare senza entrare in qualche altra società! E dove sta per essere nominato questa volta? Nel Consiglio di Amministrazione di GTECH. Due info sulla…

E io Pago…

E io pago…anzi…NOI paghiamo!

Qualche anno fa è stato istituito presso INPS un fondo speciale per il sostegno del reddito e dell’occupazione e della riconversione e riqualificazione professionale del personale del settore del trasporto aereo.

Il fondo doveva essere autofinanziato, ma negli anni qualcosa non è andato come doveva andare.

Nella pratica la gestione del fondo – come rilevato anche in una Relazione della Corte dei Conti – “si è tramutata in una singolare gestione quasi totalmente alimentata da risorse pubbliche, con una quota assolutamente irrilevante di contribuzioni proprie e per di più con perdurante e totale disattivazione delle previste contribuzioni a carico del sistema aeroportuale”.

Noi paghiamo un Fondo che sostiene il personale del settore trasporto aereo.

Come?

Semplicemente con un addizionale che ognuno di noi paga sui biglietti aerei.

Qualcosa non va…

Così abbiamo indagato e abbiamo scoperto che oltre a questa “truffa” c’è anche la questione che INPS non ha ricevuto i versamenti di tali addizionali da svariati aeroporti.

Abbiamo così depositato una interrogazione al Ministro chiedendo spiegazioni:

Abolizione del Contributo Minimale INPS

Sul portale del Movimento 5 Stelle puoi partecipare e migliorare la Proposta di Legge che ho redatto in merito a: “Disposizioni per l’abolizione del Contributo Minimale INPS (c.d. Contributo minimo obbligatorio)”.   Entrando al seguente link: https://sistemaoperativom5s.beppegrillo.it/edit_entry.php?id=41&lex_id=0 potrai leggere la sintesi della proposta di legge con l’articolato. Successivamente nella parte sottostante potrai proporre migliorie e…