Intervista su Radio Wave per la legalizzazione della Cannabis

Su questo link potete trovare la mia intervista per Radio Wave sul tema della Cannabis. Abbiamo parlato della proposta di legge dell’intergruppo parlamentare, creato dal senatore Benedetto Della Vedova, che ha già raccolto l’adesione di ben 250 parlamentari di quasi tutti gli schieramenti (hanno firmato anche due parlamentari del centro-destra). Molto presto, subito dopo l’estate,…

Presidente INPS Boeri contro le pensioni d’oro

Mentre nella Commissione Lavoro della Camera si discute la proposta di legge Damiano per la flessibilità del trattamento pensionistico, Tito Boeri, docente universitario di economia alla Bocconi e Presidente dell’IINPS, tocca un argomento che non piace molto ad alcuni partiti: la riduzione delle pensioni d’oro. “Ci sono delle persone che hanno delle pensioni molto alte…

BALDASSARRE (AL): “Legalizzazione CANNABIS Necessaria”

<<Nei giorni scorsi, a seguito della relazione annuale della Direzione Nazionale Antimafia, si è costituito un intergruppo parlamentare con lo scopo di riaprire il dibattito nazionale e portare al centro della discussione del Parlamento la legalizzazione dei derivati della Cannabis.>> è quanto afferma Marco Baldassarre, deputato aretino di Alternativa Libera.

“Davanti a questo quadro, che evidenzia l’oggettiva inadeguatezza di ogni sforzo repressivo, spetterà al legislatore valutare se, in un contesto di più ampio respiro […] sia opportuna una depenalizzazione della materia”.

Questa è una parte di quanto riportato nella relazione, nello specifico da pagina 355 a 360, che ammette il fallimento della repressione del mercato illegale di cannabinoidi e l’invito per il legislatore alla depenalizzazione del loro consumo.

Questo avrebbe ricadute anche sul carico giudiziario, che verrebbe notevolmente alleggerito, liberando risorse delle forze dell’ordine e della magistratura che potrebbero concentrarsi su fenomeni criminali più gravi (rendendo più efficiente il sistema repressivo, giudiziario e carcerario), oltre a portare beneficio all’annosa situazione dell’affollamento delle carceri italiane.

Un altro dato fornito dalla DNA spiega che il mercato illegale vende fino a 3 milioni di chilogrammi di cannabis l’anno, il cui ricavato finisce nelle tasche della mafia.

Che benefici porterebbe alle casse dello Stato?

INPS: le strane dichiarazioni del Direttore Generale

INPS ormai è senza controllo.

In Inps ormai tutto è permesso, anche un Direttore Generale – il dott. Mauro Nori –  che firma a distanza di pochi giorni due atti completamente opposti e che si permette di procedere con azioni del tutto discutibili a fronte di dichiarazioni del tutto personali alla stampa.

Vi racconto brevemente i fatti:

la circolare n. 100 emanata da INPS in data 2 settembre 2014, a firma del direttore generale Nori, recita al 6.2: «Il contributo ordinario dovuto per le mensilità in relazione alle quali i termini di versamento non risultano scaduti alla data di pubblicazione della presente circolare, dovrà essere versato alle ordinarie scadenze di legge. Invece, il contributo ordinario dovuto per le mensilità da gennaio a luglio 2014 dovrà essere versato non oltre il giorno 16 del terzo mese successivo alla predetta data (deliberazione n. 5 del Consiglio di amministrazione dell’istituto del 26 marzo 1993, approvata con decreto ministeriale n. 7/1/1993, circolare n. 292 23 dicembre 1993, punto 1). Con riferimento a tali mensilità, l’importo del contributo dovrà essere maggiorato degli interessi al tasso legale dell’1 per cento (decreto del Ministro dell’economia e delle Finanze emanato il 13 dicembre 2013) computati dal 7 giugno 2014 – giorno successivo alla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del Decreto istitutivo del Fondo residuale – e fino alla data di versamento>>
qualche giorno dopo svariati organi di informazione hanno pubblicato la dichiarazione del direttore generale di INPS, testualmente: «Nessuna mora sarà dovuta per chi pagherà entro novembre il contributo ordinario per i fondi di solidarietà residuale per i periodi gennaio-settembre»
dal messaggio n. 6897 pubblicato da INPS in data 8 settembre 2014 (6 giorni dopo la circolare n.100), firmato sempre dal direttore generale Nori, avente come oggetto «chiarimenti circolare n. 100 del 2 settembre 2014. Legge n. 92 del 28 giugno 2012 “Disposizioni in materia di riforma del mercato del lavoro in una prospettiva di crescita”. Articolo 3, commi da 4 a 47. Fondo di solidarietà residuale.», le aziende potranno versare il contributo ordinario, dovuto per le mensilità da gennaio a settembre 2014, entro il giorno 16 dicembre 2014, senza applicazione di sanzioni ed interessi

Ci chiediamo come un Direttore Generale possa procedere in tal maniera alla gestione dell’Istituto di Previdenza.

Il tabù delle pensioni

Durante questo tour elettorale per le europee, amministrative ed infine per i ballottaggi ho girato molto, ho parlato con molte persone, ho fatto agorà pubbliche tutti i fine settimana (come di consueto, ma in questo periodo più del solito).
Un argomento che suscita rabbia, preoccupazione e curiosità è sicuramente quello delle pensioni. Ecco alcuni punti di vista ed aggiornamenti sulle proposte della Commissione Lavoro del Movimento 5 Stelle.

Sulla Manovra Fornero (non riforma come viene chiamata comunemente, perché una riforma tende a migliorare) il M5S è sempre stato molto chiaro: va assolutamente abrogata!
Abbiamo già una proposta di legge che la abroga con relative coperture finanziare pari a circa 20 miliardi di euro. E’ impensabile che una persona debba andare in pensione a 67 anni. E’ chiaro che l’intento è aumentare sempre di più l’età pensionabile per permettere sempre a meno persone di arrivare alla pensione. La pensione è un diritto sacrosanto che non va toccato.

Abolizione del Contributo Minimale INPS

Sul portale del Movimento 5 Stelle puoi partecipare e migliorare la Proposta di Legge che ho redatto in merito a: “Disposizioni per l’abolizione del Contributo Minimale INPS (c.d. Contributo minimo obbligatorio)”.   Entrando al seguente link: https://sistemaoperativom5s.beppegrillo.it/edit_entry.php?id=41&lex_id=0 potrai leggere la sintesi della proposta di legge con l’articolato. Successivamente nella parte sottostante potrai proporre migliorie e…

Riforma della governance INPS e INAIL

Sul portale del Movimento 5 Stelle puoi partecipare e migliorare la Proposta di Legge che ho redatto in merito a: “Modifica dell’articolo 3 del decreto legislativo 30 giugno 1994, n.479, concernente l’ordinamento e la struttura organizzativa degli enti pubblici previdenziali”. Si tratta della riforma della Governance di INPS e INAIL. Entrando al seguente link: https://sistemaoperativom5s.beppegrillo.it/edit_entry.php?id=37…