Era il 16 aprile 2014, un anno fa, quando chiedevo spiegazioni direttamente al Ministro del Lavoro Poletti, con un question time in aula, sulla vicenda che vede coinvolto l’INPS per un appalto del valore di 75 milioni di euro assegnato, senza gara pubblica, alla società Delta Uno Servizi spa.
Anticorruzione
Un appalto per il servizio di centralizzazione, custodia e gestione dei fascicoli e dei documenti, oltre che della distribuzione degli stessi.

In seguito ad alcuni atti parlamentari, un’ispezione parlamentare direttamente presso la sede centrale dell’istituto di previdenza ed un esposto alla Procura della Repubblica, si viene a sapere, tramite un articolo de Il Fatto Quotidiano del 15 febbraio 2015, che era in corso una indagine a seguito di un blitz della Procura di Roma di Giuseppe Pignatone e l’Autorità Anti-corruzione di Raffaele Cantone.
fq1
Nella Deliberazione n. 20 del 18 febbraio dell’Anti-corruzione, Cantone dà fondamento a quanto denuncio da un anno, ovvero che “l’affidamento diretto e ripetuto a  trattativa privata dei servizi oggetto della presene istruttoria è ILLEGITTIMO”.

Si tratta di un atto importante che conferma l’urgenza di continuare la battaglia per la trasparenza e la legalità nell’interesse dei cittadini, in particolare nel settore degli appalti pubblici. Su questo fronte, non compiremo mai un passo indietro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment