E io pago…anzi…NOI paghiamo!

Qualche anno fa è stato istituito presso INPS un fondo speciale per il sostegno del reddito e dell’occupazione e della riconversione e riqualificazione professionale del personale del settore del trasporto aereo.

Addizionale biglietti aerei

Il fondo doveva essere autofinanziato, ma negli anni qualcosa non è andato come doveva andare.

Nella pratica la gestione del fondo – come rilevato anche in una Relazione della Corte dei Conti – “si è tramutata in una singolare gestione quasi totalmente alimentata da risorse pubbliche, con una quota assolutamente irrilevante di contribuzioni proprie e per di più con perdurante e totale disattivazione delle previste contribuzioni a carico del sistema aeroportuale”.

Noi paghiamo un Fondo che sostiene il personale del settore trasporto aereo.

Come?

Semplicemente con un addizionale che ognuno di noi paga sui biglietti aerei.

Qualcosa non va…

Così abbiamo indagato e abbiamo scoperto che oltre a questa “truffa” c’è anche la questione che INPS non ha ricevuto i versamenti di tali addizionali da svariati aeroporti.

Abbiamo così depositato una interrogazione al Ministro chiedendo spiegazioni:

se il Ministro interrogato ritenga legittimo mantenere attivo il Fondo suddetto – qualificato come «speciale» – attraverso il prelievo di una addizionale posta a carico della fiscalità generale, come denunciato anche dalla stessa Corte dei conti nella relazione suddetta;
se non ritenga il Ministro interrogato che il Fondo suddetto si sia tramutato in una singolare gestione quasi totalmente alimentata da risorse pubbliche e quindi non possa più mantenere lo schema istitutivo iniziale che prevedeva un meccanismo integrale di autofinanziamento;
se il Ministro interrogato possa fornire cifre esatte in merito ai contributi che il sistema aeroportuale avrebbe dovuto versare ad INPS e se ci siano ancora situazioni in cui tali versamenti sono assenti e quali siano le ragioni che hanno portato alla situazione di inadempienza;
se il Ministro interrogato possa fornire e quantificare il livello prestazionale che il suddetto fondo garantisce ai propri iscritti.

Il testo completo dell’interrogazione parlamentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment