In queste ore circola sui social, grazie alla classica disinformazione di Libero‬, una notizia che sta creando allarmismo: la tassa sui condizionatori.
Credo che sia doveroso fare chiarezza, non tanto per difendere questo Governo, che di buono ha prodotto poco o nulla, ma per tranquillizzare gli utenti che possiedono un condizionatore.

CKnMGKUWgAA3fQc.jpg-large

Leggendo altri articoli, che riporterò in basso (per fortuna c’è chi pensa a dare le giuste informazioni), si può notare che chi genera maggiore allarmismo in queste ore sono gli stessi che hanno votato il decreto che ha introdotto la misura nel 2014 anche per i condizionatori.

Si tratta del bollino che serve a certificare l’efficienza dei condizionatori, per impedire un inutile spreco di energia che andrebbero a pagare gli stessi utilizzatori degli impianti troppo energivori (stessa cose che accade con i controlli delle caldaie a gas).

Lo votai anch’io quel decreto, ma tra generare allarmismo e fare chiarezza preferisco la seconda. Gli italiani hanno già troppi problemi a cui pensare.

Su questo link potete trovare un articolo che spiega per bene di cosa si tratta, per chi è previsto il bollino e chi votò favorevolmente il decreto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment