Qualche mese fa si ricordava in aula la Strage di Viareggio nella quale persero la vita 32 persone: 4 Anni dopo la Strage di Viareggio.

E’ notizia di questi giorni che lo Stato non si è costituito parte civile nel processo iniziato a Lucca in questi giorni, nel quale è coinvolto anche l’attuale amministratore delegato di Trenitalia, Mauro Moretti.

Strage Viareggio

Vi lascio al testo dell’interrogazione dove chiediamo spiegazioni di tale comportamento al Presidente del Consiglio:

Interrogazione a risposta scritta 4-02553

presentato da BALDASSARRE Marco

Venerdì 15 novembre 2013, seduta n. 119

 Al Presidente del Consiglio dei ministri, al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti.

— Per sapere – premesso che:
il 29 giugno 2009, a Viareggio, si consumava una strage ferroviaria che rimarrà per sempre come una pagina nera della storia del nostro Paese;
nell’incidente ferroviario persero la vita ben 32 persone a causa di una sequenza di esplosioni di gas gpl fuoriuscito da una cisterna trasportata da un convoglio deragliato alla stazione;
dopo anni si è aperto in questi giorni il processo a Lucca nel quale vede coinvolti 33 imputati, tra i quali Mauro Moretti, attualmente amministratore delegato di Trenitalia;
nell’udienza di apertura l’amministratore delegato di Trenitalia, Mauro Moretti, non si è presentato;
come si evince da un articolo pubblicato su il fatto quotidiano, in data 14 novembre 2013, lo Stato non si è costituito parte civile nel processo in corso per gli eventi suddetti, come anche annunciato dall’avvocato di Stato Gianni Cortigiani;
nello stesso articolo si indica una dichiarazione del Sottosegretario per le infrastrutture e i trasporti, Erasmo D’Angelis, il quale invita Letta a «correggere l’errore»;
nell’immediatezza dei fatti, la Presidenza del Consiglio, dichiarò che «sarebbe stata vicina ai familiari e sarebbe intervenuta nel processo per accertare la verità dei fatti» –:
se trovino conferma i fatti e le dichiarazioni suddette;
se il Presidente del Consiglio, per quanto di propria competenza, intenda come dichiarato stare vicino ai familiari delle vittime e intervenire nel processo per accertare la verità;
se il Presidente del Consiglio intenda o meno assumere iniziative per la costituzione dello «Stato» come parte civile nel processo inaugurato a Lucca in questi giorni;
se si ritenga opportuno e moralmente accettabile il mantenimento della carica di amministratore delegato di Trenitalia dell’imputato Mauro Moretti. (4-02553)

Puoi firmare anche la Petizione Online: STRAGE DI VIAREGGIO / LO STATO SI COSTITUISCA PARTE CIVILE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment